Banchetti, iniziative, incontri in oltre 200 luoghi d'Italia per i vent'anni di Libera

Roma, 11 novembre 2015 
Pasta “Venti Liberi”
Sabato 14 novembre e Domenica 15 novembre
Banchetti, iniziative, incontri in oltre 200 luoghi d'Italia per i vent'anni di Libera e assaporare il gusto della libertà e della partecipazione

Pasta “Venti Liberi” con il grano coltivato nei terreni confiscati alle mafie
per sostenere le attività di Libera, il suo impegno ventennale
per realizzare una società più giusta e solidale contro le mafie e corruzione

Un pacco di pasta per raccontare una storia lunga vent’anni. Quella di Libera, nata nel 1995 per dare concretezza a una speranza: liberare l’Italia dalle mafie e dalla corruzione. Spaghettoni “Venti Liberi”, prodotti in esclusiva e in edizione limitata, per il ventennale di Libera, grazie alla collaborazione con uno dei pastifici artigianali che fanno parte dell’eccellenza del nostro Paese e prodotti con il grano coltivato nei terreni confiscati alle mafie, gestiti dalle cooperative di Libera Terra e dai produttori che ne condividono il progetto di riscatto da ogni forma d’illegalità. La pasta sarà disponibile in oltre 200 luoghi d'Italia, il prossimo week end 14 e 15 novembre, con banchetti, iniziative, feste, musica (info www.libera.it). Una due giorni realizzata in collaborazione con Agesci, Arci, Auser, Fitel, Fuci, Gnammo, Rete della Conoscenza. La pasta non e' destinata alla vendita, ma con donazione minima si potrà ricevere 1 kg di spaghettoni Venti Liberi per sostenere le attività di Libera e l'impegno comune per realizzare una società più giusta e solidale, dove le mafie e le tante forme di corruzione che le alimentano non abbiano più spazio. La qualità della semola di grano duro, l’estrusione in trafile al bronzo, l’essiccazione lenta e a basse temperature in celle statiche, secondo l’antica tradizione artigianale, fanno di questi “Spaghettoni” una pasta eccezionale, unica per il gusto, ruvida, porosa e inconfondibile per la consistenza. Una pasta libera. Libera dal malaffare, innanzitutto. Una pasta fatta da chi vuol dare un contributo al bene comune e lavora per restituire la terra e i suoi frutti alla collettività, nel rispetto dell'ambiente e della salute dei cittadini. Una pasta che ha il sapore di libertà, resistente alle mafie e alla corruzione. Una pasta che arriva sulle tavole degli italiani per risvegliare le coscienze.

L'elenco delle piazze, le inziative e le ricette di “Venti Liberi” su www.libera.it


Saremo a Melito sul corso Garibaldi
sabato 14 e domenica 15 novembre 
dalle 11,00 alle 17,30

Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *