Le notizie del giorno 13 novembre 2015, ore 13

PECULATO: IN CARCERE A PALERMO EX DEPUTATO ACIERNO Dopo condanna a sei anni confermata da Cassazione   - PALERMO, 13 NOV - Si è presentato nel carcere Pagliarelli a Palermo l'ex deputato regionale e nazionale ed ex direttore generale della Fondazione Federico II, Alberto Acierno, 55 anni, dopo che la Cassazione, ha confermato la condanna per peculato, a 6 anni e 6 mesi, inflittagli dalla corte d'appello di Palermo, lo scorso 14 dicembre. Confermate anche la pena accessoria dell'interdizione perpetua dai pubblici uffici e del risarcimento di 102 mila euro alla fondazione e 42 mila all'Ars. La vicenda giudiziaria di Acierno ha inizio nel 2009, quando l'ex deputato finisce ai domiciliari a seguito di un'inchiesta delle Fiamme gialle. La procura accusa l'allora parlamentare regionale di essersi indebitamente appropriato di denaro della Fondazione, utilizzando le carte di credito che gli erano state date per fini istituzionali e prelevando somme dalla cassa della Federico II. Inoltre, per gli inquirenti, Acierno avrebbe intascato parte dei fondi assegnati al Gruppo misto da lui presieduto. In tutto 150 mila euro. Acierno è stato deputato alla Camera per il Pdl ma con vari cambi di partito dall'Udr all'Udeur, poi con Fiamma Tricolore per tornare a Forza Italia e al Polo delle Libertà.

FALSO ALLARME BOMBA A TORINO, ORDIGNO ERA BATTERIA PER AUTO  - TORINO, 13 NOV - Si è rivelato falso l'allarme bomba scattato questa mattina a Torino davanti ad un negozio del quartiere Lingotto. Gli artificieri, intervenuti sul posto, hanno appurato che la sospetta bomba trovata davanti alla serranda era in realtà una batteria per auto. A scopo precauzionale, è stata comunque fatta brillare.

GIALLO BRESCIA: IN CORSO SVUOTAMENTO FORNI IN AZIENDA (ANSA) - BRESCIA, 13 NOV - È in corso lo svuotamento dei forni nell'azienda Bozzoli di Marcheno da dove lo scorso 8 ottobre è scomparso l'imprenditore Mario Bozzoli. L'operazione è stata disposta dalla Procura su indicazione dell'anatomopatologa Cristina Cattaneo.

MILANO: EBREO ACCOLTELLATO, PER APPARATI SICUREZZA È 'GESTO ISOLATÒ = Si studiano eventuali collegamenti con 'intifada dei coltellì palestinese Roma, 13 nov.   - - Un «gesto isolato», un «atto di autoesaltazione individuale su cui si sta indagando», ma in ogni caso «è presto per parlare di eventuali collegamenti con l»intifada dei coltellì palestinese di queste ultime settimane«. Lo sottolineano fonti qualificate degli apparati di sicurezza, interpellate dall'AdnKronos, in una prima valutazione del ferimento di Nathan Graff a Milano. Le stesse fonti rilevano che »al momento non ci sono segnali per ritenere che si possa trattare di un episodio organicamente inquadrato in una strategia più ampia, finalizzata ad esportare in Italia un certo 'humus politicò e determinati metodi di lotta«. Si pensa quindi ad »un gesto isolato. È da valutare fino a che punto sia stato ispirato dall'emulazione di quanto avvenuto all'estero«.

TERRORISMO:ATTESE DA PROCURA TRENTO CARTE 7 DEI 17 ARRESTATI   - TRENTO, 13 NOV - Attesa entro domani a Trento la documentazione per sette delle 17 persone arrestate ieri per associazione con finalità di terrorismo internazionale. Si tratta dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura di Roma al termine di cinque anni di indagini dei carabinieri del Ros riguardante una presunta cellula jihadista operante in Europa e in Italia, dove la base logistica sarebbe stata a Merano, in Alto Adige, zona in cui sette degli arrestati vivevano: due a Bolzano, uno a Renon e quattro a Merano. Per competenza territoriale spetta infatti alla Procura di Trento, che ha la competenza regionale su questo tipo di indagini, l'eventuale reiterazione della richiesta delle custodie cautelari in carcere. Le misure cautelari emesse dai giudici romani diversamente cesserebbero di avere efficacia.

EBREO ACCOLTELLATO: PASSERA, NON CEDIAMO ALLA PAURA   - ROMA, 13 NOV - «Esprimo tutta la mia profonda solidarietà alla Comunità Ebraica di Milano per la vile aggressione subita ieri da Nathan Graff. In questo momento dobbiamo stringerci tutti attorno a lui e alla sua famiglia». Così Corrado Passera, presidente di Italia Unica e candidato sindaco di Milano, commenta quanto accaduto ieri in via San Gimignano. «Ora è fondamentale non cedere alla paura: Milano deve difendere i suoi cittadini da ogni forma di violenza e in particolare da ogni spirale di odio e discriminazione mettendo in campo tutte le sue forze per lottare fattivamente e dare così la sicurezza effettiva richiesta con forza da tutti i milanesi. Fatti come quello di ieri notte ci ricordano la necessità di non abbassare mai la guardia nei confronti della piaga dell'antisemitismo; piaga che non si deve mai considerare sconfitta». «E in vista dell'imminente visita del premier iraniano in Europa - conclude Passera - il Governo italiano deve esprimere chiaramente che il nostro Paese e il nostro popolo non accettano alcun dubbio e distinguo sul diritto di esistenza dello Stato di Israele»

EBREO ACCOLTELLATO, GELMINI: «ISOLARE RESPONSABILI E ISPIRATORI AGGRESSIONE»  Milano, 13 NOV - «Solidarietà piena a Nathan Graff, aggredito e ferito ieri sera a ?#?Milano?, e alla comunità ebraica. Il gesto criminale che ha portato al ferimento di Nathan, rischia di proiettare sulla nostra città un clima di odio e intolleranza che non le appartiene. L'auspicio - oltre alla piena guarigione per Nathan - è che le istituzioni operino all'unisono, nel condannare e isolare responsabili ed eventuali ispiratori dell'aggressione». Lo scrive su Facebook la coordinatrice lombarda di Forza Italia, Mariastella Gelmini.

EBREO ACCOLTELLATO: HASBANI, L'AGGRESSORE NON HA PARLATO 'Di solito in questi episodi si sentono parole in arabò   - MILANO, 13 NOV - «Sembra che la persona che l'ha aggredito non abbia parlato. Di solito quando ci sono episodi di matrice araba si sentono delle parole in arabo». Lo ha sottolineato il co-presidente della comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani, parlando con la stampa al termine del Comitato per l'ordine e la sicurezza in prefettura, ricostruendo la dinamica dell'accoltellamento. «Sembra che» l'aggressore, ha concluso, «non abbia detto niente».

GERMANIA: CORPI 7 BAMBINI TROVATI IN NORD BAVIERA ++ A Wallenfels, in Franconia - BERLINO, 13 NOV - Sette corpi di bambini sono stati trovati dalla polizia nella cittadina di Wallenfels, in Franconia, la regione settentrionale della Baviera. Lo ha comunicato la polizia.

CALCIO A 5: UEFA FUTSAL CUP, PESCARA ALLA FINAL FOUR Battuti i belgi dello Halle-Gooik per 4-2  - PESCARA, 13 NOV - Il Pescara è tra le quattro squadre più forti d'Europa grazie alla vittoria per 4-2 sui belgi dello Halle-Gooik nella seconda giornata del Gruppo B dell'Elite Round di Uefa Futsal Cup: ad aprile, gli abruzzesi si giocheranno un trofeo che il futsal italiano ha vinto soltanto nel 2011, quando il Montesilvano allenato anch'esso da Colini e con in squadra numerosi elementi del Pescara di oggi (Caputo, Calderolli, Cuzzolino, Borruto e Rogerio) riuscì nell'impresa ad Almaty, in Kazakistan. La vittoria del Zelezarec ai danni del Tulpar nella gara pomeridiana, rende infatti già realtà la fase finale della Uefa Futsal Cup, con una giornata d'anticipo: ininfluente sarà l'esito della gara di sabato contro i kazaki, in quanto gli unici che possono eventualmente appaiare gli uomini di Colini a quota sei, ovvero i macedoni dello Zelezarec, hanno lo svantaggio dello scontro diretto. Il club, guidato dal presidente Fabrizio Iannascoli, ha deciso di devolvere l'incasso delle tre giornate di gara alla Onlus Iside. Ultimo incontro, contro il Tulpar, è in programma domani.

GIUBILEO, GABRIELLI A CRONISTI: ASPETTATE CDM, IO NON MI ASPETTO NIENTE Roma, 13 NOV - «L'ho detto ieri: non sono e non faccio il presidente del consiglio. Aspettate il Cdm e vedrete, io non mi aspetto niente». Lo ha detto il Prefetto di Roma Franco Gabrielli arrivando alla Stazione Tiburtina in occasione della presentazione degli Interventi del Gruppo FS sul Nodo di Roma e di tutta l'offerta Commerciale per il Giubileo, rispondendo a una domanda su cosa si aspetta dal Consiglio de ministri di oggi.. «Con tutto il rispetto per voi mi fate delle domande, sempre con grande rispetto, che non hanno molto senso - dichiara Gabrielli rivolgendosi ai giornalisti. »C'é un Cdm oggi, aspettate il consiglio dei ministri, vedete la cifra, chi farà che cosa. Dream team? Rifacciamo la solita domanda... aspettate il Cdm«, conclude il Prefetto.

GOLF: EUROTOUR, F.MOLINARI MANTIENE NONO POSTO NEL BMW MASTERS = Shanghai, 13 nov.  - Francesco Molinari ha mantenuto il nono posto con 138 (68 70, -6) colpi nel Bmw Masters, terza delle quattro gare delle Final Series che concludono la stagione dell'European Tour e che si sta disputando sul tracciato del Lake Malaren Golf Club (par 72), a Shanghai in Cina. Ha fatto il vuoto il danese Lucas Bjerregaard (132 - 66 66. -12) che raddoppiando il 66 di partenza ha preso tre colpi di vantaggio sul thailandese Thongchai Jaidee e sullo spagnolo Sergio Garcia (135, -9), leader dopo un turno. Al quarto posto con 136 (-8) gli inglesi Ian Poulter e Paul Casey e il coreano Byeong Hun An, al settimo con 137 (-7) lo statunitense Peter Uihlein e l'inglese Ross Fisher e al nono, alla pari con Molinari, il tedesco Martin Kaymer e il francese Victor Dubuisson. Hanno perso terreno lo svedese Henrik Stenson e l'inglese Justin Rose, 12esimi con 139 (-5), e sono risaliti l'austriaco Bernd Wiesberger, 20esimo con 140 (-4), e l'inglese Danny Willett, 28esimo con 141 (-3), impegnato a superare in vetta alla money list continentale il nordirlandese Rory McIlroy, che si è concesso un turno di riposo. Stesso score di Willett anche per il sudafricano Louis Oosthuizen. In ombra il thailandese Kiradech Aphibarnrat, 61esimo con 146 (+2), il cinese Ashun Wu, 64esimo con 147 (+3) e l'iberico Miguel Angel Jimenez, 75esimo con 153 (+9) sui 78 concorrenti ammessi alla gara. Bjerregaard, 24enne di Frederikshavn senza titoli nel circuito e nel Challenge Tour, ha realizzato sette birdie a fronte dell'unico bogey in 36 buche. Garcia ha vistosamente rallentato con un 71 (-1) frutto di quattro birdie, un bogey e un doppio bogey, e Jaidee si è disimpegnato con sei birdie e due bogey per il 68 (-4). Molinari è andato in altalena con sei birdie e quattro bogey (70, -2).


Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *