Napoli, prima parte Consiglio Comunale. Il Consiglio Comunale è iniziato con gli interventi urgenti ed ha cominciato l'esame delle delibere proposte

Il Consiglio Comunale, dopo aver commemorato il giudice Sergio Mattone, l'onorevole Gennaro Alfano e il medico Giuseppe Califano, ha visto numerosi interventi su questioni urgenti e, dopo aver respinto alcune proposte di invertire l'ordine dei lavori, ha cominciato l'esame della prima delibera, relativa alle attività di Napoli Servizi su affissioni e pubblicità.

Il Consiglio Comunale, presieduto da Raimondo Pasquino, si è riunito oggi in via Verdi, presenti all'appello iniziale 32 consiglieri.

Nell'ora precedente si è svolto il question time, sotto la presidenza di Fulvio Frezza, con risposte in Aula dell'Amministrazione ai seguenti quesiti dei consiglieri: Nonno, sul servizio di potatura degli alberi, con risposta dell'Assessore all'Ambiente Del Giudice, e sul bando connesso all'emergenza abitativa, con risposta dell'Assessore al Patrimonio Fucito; Varriale, sul Polo artigianale di Pianura, con risposta dell'Assessore al Patrimonio Fucito; Moretto, sulle baby gang e la mancata rimozione dei rifiuti alla Sanità, con risposta dell'Assessore all'Ambiente Del Giudice.

Prima di iniziare i lavori, la consigliera, Coccia ricordando Luciano Gallino, sociologo recentemente scomparso, ha dedicato un discorso di commemorazione al giudice napoletano Sergio Mattone, prima giudice del lavoro con una grande attenzione all'applicazione dello Statuto del Lavoro, e poi magistrato penale, tra i fondatori di Magistratura Democratica. Il Presidente Pasquino ha quindi ricordato Gennaro Alfano, figura storica del mondo della politica cattolica campana, deputato, presidente del Comitato diocesano San Gennaro, e Giuseppe Califano, esponente del mondo accademico medico napoletano, tra i luminari della chirurgia cittadina. L'Aula ha osservato un minuto di raccoglimento.

Sono seguiti gli interventi dei consiglieri ai sensi dell'art. 37 del Regolamento (questioni urgenti): Santoro (Ncd) sulla gravissima situazione ambientale di via Vicinale Margherita, cruciale perché vicina agli ospedali cittadini e di un serbatoio di acqua pubblica, sollecitando un immediato intervento per tutela della salute pubblica e per chiedere chiarimenti sulle modalità, in qualche caso improprie e poco rispettose della dignità dei lavoratori, con cui si svolgono le attività ispettive messe in campo dall'amministrazione nei confronti del personale; Nonno (Fratelli d'Italia) sui ripetuti ritardi dei treni della metropolitana chiedendo di approfondire i motivi di un disservizio che crea disagi alla popolazione e sulla paradossale situazione creatasi in via Grotte i cittadini sono stati sgomberati dalle abitazioni per il rischio colata di fango che le vasche di contenimento, non completate, e sul caso di una palazzina nuova di via Torricelli a Pianura, ancora senza ascensore, mentre permangono i problemi degli allagamenti per i lucernai non riparati dopo una grandinata; Attanasio (PD) sulla domenica ecologica annunciata per la prossima domenica dopo due ripetuti blocchi del traffico avvenuti in settimana per i superamento dei livelli di inquinamento, denunciando che comunque vengono penalizzati i cittadini rispettosi delle ordinanze per gli insufficienti controlli e sulla mancanza di iniziative strutturali che prevengano l'inquinamento; Caiazzo (Gruppo Misto – Federazione dei Verdi) chiedendo l'attuazione di quanto richiesto con degli ordini del giorno approvati in Consiglio sulla pianta organica e le mansioni dei lavoratori della Napoli Servizi e interventi per la loro formazione, con la richiesta che siano attuati gli indispensabili servizi di manutenzione in città per evitare gravi danni in particolare dovuti ai mancati interventi sulle caditoie; Borriello (PD) sulla necessità di affrontare con serietà e rigore la questione del servizio di assistenza ai diversamente abili nelle scuole, che va garantita predisponendo le necessarie risorse, e per questo sarà presentata una richiesta di inversione dell'ordine dei lavori per trattare in via prioritaria di una delibera che consente di individuare nuove risorse. Va inoltre affrontata definitivamente la questione del reimpiego dei lavoratori della Bagnolifutura, tramite la mobilità tra partecipate, in vista della scadenza della cassa integrazione; Moretto (Fratelli d'Italia) che ha condiviso la proposta di Borriello sull'inversione dell'ordine dei lavori e sui mancati interventi per eliminare il pericolo nello stabile di piazza Mercato, che impedisce l'accesso ai propri esercizi commerciali di due imprenditori, e sulla necessità di mettere in campo misure per tutelare i lavoratori dell'Edenlandia, delle Terme di Agnano e dell'Ippodromo e sulle scelte compiute dalla maggioranza per bloccare di fatto l'attività della commissione di indagine sulle partecipate; Coccia (Federazione della Sinistra) per dare lettura dei chiarimenti del responsabile del Servizio competente ai lavori nel Centro storico Sito Unesco sui cantieri aperti e quelli già chiusi per completamento degli interventi; Iannello (Ricostruzione Democratica-RED) sull'aggressione subita dall'Assessore Ciro Borriello al quale è stata espressa solidarietà e per auspicare un rapido chiarimento della vicenda che vede coinvolto il Presidente della Regione Campania; Russo (Gruppo misto) per lamentare i gravi disagi determinati dal nuovo dispositivo di circolazione in vigore nella zona di piazza Municipio.

Il consigliere Formisano è quindi intervenuto per chiedere l'ordine dei lavori in modo da trattare prima la delibera 464/2015 sulla modifica del Piano regolatore cimiteriale, mentre il consigliere Fiola ha proposto la trattazione immediata della delibera 554/2015 sulla scuola per l'infanzia di via Vicinale Rotondella a Chiaiano e successivamente della 414/2015 sulla rideterminazione del termine di pagamento del canone patrimoniale non ricognitorio per l'anno 2015. Sulle proposte sono intervenuti i consiglieri Schiano, per il quale è di prioritaria importanza la trattazione della delibera sul nuovo regolamento del commercio. La proposta dell'inversione proposta dai consiglieri Formisano e Fiola è stata respinta a maggioranza.

Dopo una verifica del numero legale, richiesta dal consigliere Russo (Gruppo Misto), accertato in 25 presenti, la seduta continua con la relazione dell'assessore Panini sulla prima delibera all'ordine dei lavori relativa alle attività di Napoli Servizi su affissioni e pubblicità e all'integrazione della convenzione con la società in house.

 

 

SEGUE… 

 


--
Luigi Palamara
Giornalista, Direttore Editoriale e Fondatore di MNews.IT
Cell.: +39 338 10 30 287
il Corriere dell'Informazione 

Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *