Napoli - Sciolta la seduta del Consiglio comunale

Consiglio Comunale: manca il numero legale dopo l'approvazione della prima delibera

 

Il Consiglio Comunale, dopo aver approvato la delibera per la revisione della convenzione con Napoli Servizi per le attività di affissione e pubblicità, si è sciolto per mancanza del numero legale riscontrata su una votazione per sospendere la discussione della delibera sul regolamento sul commercio su aree pubbliche.

 

L'Assessore alle Attività Produttive ha quindi illustrato la delibera 441/2015 sull'approvazione dell'integrazione alla convenzione tra Comune di Napoli e la Società Napoli Servizi per le attività relative alle pubbliche affissioni e alla pubblicità. L'atto in questione, ha spiegato Panini, completa il passaggio del ramo di azienda dell'ex Elpis alla Napoli Servizi, che già svolge le attività esposte. La delibera è stata approvata a maggioranza, con il voto contrario del consigliere Luigi Esposito e l'astensione dei consiglieri Attanasio e Varriale.

L'Assessore Panini ha poi spiegato i contenuti della delibera successiva, la 94/2015 sull'approvazione del nuovo regolamento per l'esercizio del commercio su aree pubbliche, atto necessario per adeguare la normativa comunale attualmente in vigore, risalente a 14 anni fa, a quella regionale, approvata nel 2014, e denominata "Nuova disciplina in materia di distribuzione commerciale", che impone l'adeguamento dei regolamenti comunali che contengano previsioni in contrasto con la nuova normativa regionale.

La finalità che intende raggiungere il nuovo regolamento, ha detto Panini, è la valorizzazione delle aree mercatali (attraverso una disciplina dettagliata per ogni singolo mercato in considerazione delle specifiche peculiarità), l'attività degli operatori, la tutela del consumatore (con particolare riguardo all'informazione, alla sicurezza e alla tracciabilità dei prodotti), la valorizzazione dell'attività imprenditoriale giovanile (mediante l'emanazione di bandi per l'assegnazione di posteggi nei mercati con riserva di una percentuale di posti ai giovani fino ai 35 anni). L'Assessore Panini ha concluso l'intervento ringraziando per il contributo gli uffici della Direzione competente e la Commissione consiliare Attività Produttive.

Si propone poi al Consiglio, ha concluso l'Assessore, di ritirare due allegati alla delibera, il n. 1 e 2, sui quali sono pervenute, dopo la presentazione, una serie di osservazioni che ne rendono attualmente non possibile l'approvazione. È quindi intervenuto il consigliere Fiola, che dopo aver lamentato una serie di mancanze ed incongruenze rilevate nelle decisioni adottate in materia di commercio dall'assessore al Commercio, ha proposto di sospendere la delibera per farne oggetto di una seduta monotematica dedicata all'intera materia del commercio, annunciando, in caso di mancato accoglimento della proposta, la presentazione di una mozione di sfiducia nei confronti dell'Assessore Panini.

Dopo l'intervento dei consiglieri Moretto e Crocetta, il primo favorevole e il secondo contrario alla proposta di sospensione della delibera formalizzata dal consigliere Fiola, l'appello nominale ha mostrato l'assenza del numero legale (21 no e 3 astenuti) per cui il presidente Pasquino ha sciolto la seduta.


--
Luigi Palamara
Giornalista, Direttore Editoriale e Fondatore di MNews.IT
Cell.: +39 338 10 30 287
il Corriere dell'Informazione 

Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *