Assemblea partecipativa sulla buona mobilità

Assemblea partecipativa sulla buona mobilità.

Tecnologia e cittadinanza attiva le parole d'ordine per una migliore qualità della vita.

 Le dichiarazioni del sindaco Giuseppe Falcomatà  e dell'assessore  Giuseppe Marino

 

Più di 30 interventi strutturati registrati attraverso il portale Iopartecipo, da parte della cittadinanza accorsa a Palazzo Alvaro per l'assemblea partecipativa sulla buona mobilità.  Tante associazioni   e singoli cittadini, utenti e professionisti hanno esposto i loro pareri, consigli e osservazioni  al Sindaco Giuseppe Falcomatà, all'Assessore alla Mobilità Giuseppe Marino e all'Amministratore Unico di Atam Francesco Perrelli  nel corso del pomeriggio di ieri. 

Al termine di ogni sessione di ascolto, rapide risposte da parte dei tecnici, nuovi indirizzi da parte dell'amministrazione Falcomatà e qualche novità immediata da casa Atam per quanto attiene l'acquisto di nuovi autobus Euro6, la bigliettazione elettronica e l'app che consentirà di monitorare il percorso dei mezzi cittadini.     

Innovazione tecnologica e cittadinanza attiva per la mobilità del comune di Reggio Calabria, è stato questo il tema conduttore di tutti gli interventi. Molti a favore della mobilità dei disabili, la necessità di corse notturne e tempi certi di attesa, nonché di corse extraurbane che consentano di agevolare gli spostamenti di studenti e pendolari. Ma anche la voglia da parte di molte associazioni e gruppi giovanili   di "donare" il proprio tempo per favorire la mobilità dei soggetti in difficoltà.

 

L'assessore Marino ha da parte sua rilanciato la partecipazione per quanto attiene il Pums, il piano urbano della mobilità sostenibile, approvato nella sua fase preliminare in consiglio comunale:

«Ringrazio i cittadini per le osservazioni e gli apporti puntuali che saranno acquisiti e valutati nell'ottica di un sistema complessivo che sta pianificando la mobilità dell'area metropolitana per renderla sostenibile. Un percorso complesso ma che si costruisce insieme».

 

Al termine della sessione partecipativa a cui hanno assistito più di centocinquanta cittadini che si sono avvicendati al microfono per tutto il pomeriggio, alle ore 20,00 ha preso la parola il sindaco Giuseppe Falcomatà che ha illustrato quella idea di mobilità per i cittadini, perseguita   nel corso della programmazione, abbinata   a una vera e propria rivoluzione culturale:

«Parliamo oggi di mobilità integrata - ha detto il primo cittadino - che attraverso un percorso lungo ma pianificato nel corso di questi ultimi   tre anni, ci consente oggi di avviare la  fase che prevede il graduale abbandono dei mezzi privati a vantaggio di mezzi alternativi e pubblici e la chiusura del centro storico dalle scorribande selvagge per aprirlo ai pedoni ».

«Oggi siamo qui per ribadire che le decisioni in questa città si prendono insieme, attraverso la "contaminazione" con tutte quelle realtà associative o di singoli cittadini, che attraverso regole certe  hanno  diritto di tribuna,  parola e proposta».

 «L'obiettivo ultimo – ha concluso il sindaco Falcomatà -  è raggiungere una migliore qualità della vita, obiettivo che  passa attraverso una rivoluzione del piano del traffico nonché la modifica delle abitudini quotidiane. Un percorso   che però sarà  supportato  e accompagnato da strumenti efficaci di cui l'amministrazione si è dotata  e che porteranno alla normalità degli spostamenti in città, dalla fase 1 del risanamento finanziario a quella 2 della sostenibilità».

La partecipazione sulla buona mobilità continua sul sito   http://iopartecipo.reggiocal.it/

 Reggio Calabria 1 dicembre 2017


--
Luigi Palamara
Giornalista, Direttore Editoriale e Fondatore di OnlyNews.Info
Cell.: +39 338 10 30 287

Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *