CITTÀ METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA: INCONTRO NICOLÒ-MINICUCI SUL FUTURO

Il capogruppo alla Regione Calabria di Forza Italia Alessandro Nicolò, responsabile nazionale delle politiche per le Aree Metropolitane, ha incontrato a Palazzo Campanella il presidente dell’Associazione “La Città Metropolitana per lo sviluppo della Calabria” Antonino Minicuci, già direttore e segretario generale della Provincia.



L’incontro è servito ad evidenziare la convergenza di interesse generale dei cittadini dei novantasette comuni della Città Metropolitana, e la necessità di interagire in maniera forte e condivisa, per nuove progettualità e iniziative da mettere in campo per superare lo stallo in cui si trova oggi la Città Metropolitana di Reggio Calabria, che tarda a decollare, e a dare il giusto sviluppo al territorio e immediate risposte in termini di rilancio commerciale, di sviluppo delle infrastrutture (ferroviarie, stradali, aeroportuali), incremento produttivo nell’agricoltura, turismo e artigianato con inevitabili ricadute positive in termini occupazionali.

Alessandro Nicolò ha evidenziato “come in diverse occasioni, esercitando il ruolo di sindacato ispettivo anche a mezzo stampa oltre alle sedi istituzionali”, abbia richiesto al presidente della Regione il trasferimento delle funzioni stabilite per legge alla Città Metropolitana, stimolando l’intervento del Consiglio Regionale.

“Tantissime le risorse che si stanno perdendo – dice Nicolò – per tergiversazioni dovute sia per negligenza o imperizia dell’attuale maggioranza di governo regionale sia per motivi ancora più gravi, pure beghe campanilistiche che penalizzano fortemente la comunità reggina. Un caso su tutti, la legge regionale per le funzioni alle Province e alle Città Metropolitane proposta da Orlandino Greco che all’art 7 della L.R. 14/2015 rinvia a data da destinarsi le funzioni e le deleghe strategiche per la nascita della nostra Città Metropolitana. Non paghi della superficialità – sottolinea Alessandro Nicolò –  dopo un anno di “duro lavoro” si è partorita un’altra legge regionale, la n. 14/2016,  per riconoscere alla Città Metropolitana di Reggio Calabria minori funzioni da quelle assegnate alla vecchia Provincia di Reggio Calabria”.

Antonino Minicuci, ha ringraziato il capogruppo di Forza Italia per quanto egli ha fatto in questi anni, evidenziando “ la lungaggine e l’inosservanza delle disposizioni della legge nazionale da parte di una Regione Calabria, alla deriva”.

Minicuci, ha ricordato come “l’assegnazione delle funzioni alla ex Provincia di Reggio Calabria abbia comportato un risparmio di oltre tre milioni di euro annui per la comunità calabrese e come la mancata assegnazione delle risorse da parte delle Regioni alle Province sia stata dichiarata incostituzionale con sentenza 188/2015 dalla Corte Costituzionale”.

In merito alle risorse da trasferire in precedenza dalla Regione Calabria alla ex Provincia di Reggio Calabria, a cui la Città Metropolitana è subentrata, in data 9 luglio 2015 quest’ultima aveva già diffidato la Regione a erogare al più presto le risorse finanziarie dovute per le funzioni a suo tempo delegate o trasferite per l’anno 2015 e precedenti e che ammontano a diversi milioni di euro.

Antonino  Minicuci  ha richiesto quindi “l’ autorevolissimo intervento del Presidente del Gruppo Regionale di Forza Italia Alessandro Nicolò, sia per l’approvazione dovuta della Legge Regionale, sia per un invito al Consiglio affinché nel Bilancio del 2018 preveda per tutti gli Enti di Area Vasta calabresi, buona parte delle risorse dovute e necessarie per l’effettivo e regolare espletamento dei servizi alle proprie comunità territoriali”.

Alessandro Nicolò si è impegnato a coinvolgere, al più presto e in maniera stringente, tutti i consiglieri regionali eletti nella ex provincia di Reggio Calabria, “per dare giusta risposta alle richieste della società, delle aziende, delle attività produttive, nonché dei disoccupati e delle fasce deboli, proponendo una legge regionale seria per l’assegnazione di maggiori funzioni e risorse da parte della Regione Calabria. In tale maniera si potrà ottenere – ha sottolineato il capogruppo di Forza Italia –  il vero sviluppo previsto dalla nascita della Città Metropolitana di Reggio Calabria e delle Aree Vaste calabresi e un notevole risparmio per le case regionali. Con tali prospettive renderemo un serio servizio alla nostra comunità servendo la Politica (con la p maiuscola) e non servendosi della politica come si è abituati a fare da parte di rappresentanti istituzionali disattenti e inconcludenti”

Scrivici

Nome

Email *

Messaggio *